Studio Legale Marina Magarotto Varini

Avvocato
Ecclesiastico

Cause di nullità matrimoniale.
Procedimenti di matrimonio rato e non consumato.

Lo Studio

L'Avvocato Marina Magarotto Varini con i suoi collaboratori si occupa di Diritto Canonico, offrendo assistenza a coloro che chiedono la dichiarazione di nullità del matrimonio religioso. Patrocina cause e ricorsi presso i Tribunali Ecclesiastici in primo e secondo grado di giudizio. Accompagna le parti qualora la causa dovesse giungere innanzi al Tribunale della Rota Romana, le segue per portare ad effetti civili la sentenza canonica che ha accertato la nullità del matrimonio.

La dichiarazione di nullità produce effetti alla radice: una volta ottenuta è come se il matrimonio non fosse mai stato celebrato.

Leggi di più...
studio legale magarotto varini

Il Processo Canonico

Il Processo Canonico accerta la nullità del matrimonio religioso attraverso un attento riesame della vicenda coniugale e una scrupolosa istruttoria. I Coniugi intervengono personalmente o assistiti da un Avvocato di propria fiducia. Il Giudice cercherà di indagare e comprendere la realtà matrimoniale che gli viene sottoposta con atteggiamento accogliente, sempre nel rispetto della dignità della persona.

Leggi di più...

Vantaggi:

.01

Tempi

La fase di primo grado si conclude generalmente in un anno dalla presentazione del ricorso

.02

Accessibilità

Costi di procedura e patrocinio trasparenti stabiliti dalla Conferenza Episcopale Italiana

.03

Efficacia

La Sentenza Canonica puo’ produrre effetti nell’ordinamento civile attraverso il procedimento di delibazione

I Motivi di Nullità

  • Errore

  • Dolo

  • Impedimenti

Domande
frequenti

Non è corretto parlare di ‘annullamento’ del matrimonio religioso, perchè si annulla ciò che è validamente sorto. La Chiesa ammette solo la possibilità di dichiarare un matrimonio ‘nullo’, cioè mai esistito fin dal momento della celebrazione. Eventualità che ricorre qualora manchi dei requisiti ritenuti necessari al suo nascere.

I ‘motivi di nullità’ (o ‘cause di nullità’) sono elementi ritenuti fondamentali dalla Chiesa per fare nascere un matrimonio religioso. Sono tassativi ed esclusivamente previsti dal Diritto Canonico. Poiché si deve accertare che il rapporto coniugale non sia mai sorto, le ‘cause di nullità’ devono sussistere al momento della celebrazione delle nozze, irrilevante che si siano verificate successivamente.

Tra i più ricorrenti motivi: la esclusione della indissolubilità del vincolo della fedeltà, la esclusione della prole, alcune forme di incapacità per immaturità psico-affettiva, disturbi di personalità quali narcisismo, tossicodipendenza o alcolismo ( ... )

No. Il primo grado del giudizio si svolge innanzi al Tribunale Ecclesiastico Regionale.

In caso di successivo appello il rito passerà al Tribunale Ecclesiastico Regionale di Appello.

Solo in ultima istanza, per l'eventuale terzo e ultimo grado di giudizio, è necessario agire presso il Tribunale della Rota Romana.

Si. Esiste un rito ‘più breve’ nel caso la domanda di nullità sia presentata da entrambi i Coniugi (o da un Coniuge cui, però, aderisce anche l’altro) e la nullità appaia di facile prova. In questi casi il processo si svolge davanti al Vescovo Diocesano con una procedura più snella e breve: e’ questa una novità introdotta con la recente Riforma di Papa Francesco del 2015.

Maggiori Informazioni?

Per richiedere informazioni o prenotare un appuntamento, per cortesia compilare il modulo di contatto o utilizzare i recapiti seguenti.

Si riceve anche a Varese, Lecco, Milano, Bologna, Rovigo e Lugano (CH).

    La richiesta è gratuita e non impegnativa.

    Studio di Como

    via G.Rovelli, 26 - 22100 Como

    Riceve su appuntamento anche a

    Varese, Lecco, Milano, Bologna,
    Rovigo e Lugano (CH)

    Torna su